Benvenuti alla macedonia

Sample image

Le Comunità Famigliari della associazione L’albero della macedonia onlus si sono costituite nel 2014, in continuità con analoghe strutture gestite in precedenza dalla Cooperativa Comin di Milano, allo scopo di rispondere ai bisogni dei minori allontanati dalle loro famiglie attraverso l'organizzazione di strutture d'accoglienza diverse dagli Istituti.

L’idea è quella di offrire ai bambini esperienze di normalità e percorsi di crescita individualizzati. Tutto ciò si traduce nell'offerta di una casa “normale” e personalizzabile da chi la abita, nel frequentare come tutti gli altri bambini la scuola del territorio, il parco giochi o l'oratorio, nel poter in qualche misura fare delle scelte senza dover necessariamente aderire a delle routine prestabilite o a delle attività standardizzate per tutti, nel poter instaurare delle relazioni affettivamente pregnanti con degli adulti che condividevano la vita quotidiana dei bambini e ne facevano circostanza educativa. 

Dallo statuto:

L’albero della macedonia C e H si caratterizzano come comunità famigliari interculturali poiché si inseriscono in un contesto nel quale una famiglia, di origine italiana e di religione cristiana, collabora strettamente con un’altra comunità famigliare, i cui membri sono di origine marocchina e religione musulmana, con l’ausilio di educatori professionali non residenti.

Il progetto di accoglienza si fonda sulla collaborazione tra famiglie accoglienti e sulla possibilità di farlo partendo da modelli culturali differenti in ragione del fatto che molti minori che si trovano in situazioni di bisogno hanno genitori stranieri o provengano da paesi stranieri. Riteniamo che per loro essere accolti in un contesto familiare all’interno del quale il dialogo interculturale sia vissuto come modello quotidiano di relazione tra le persone possa essere una modalità efficace per individuare un proprio personale percorso d’integrazione. Riteniamo altresì che questo modello, all’interno di una società in rapida trasformazione come la nostra, possa essere un valore aggiunto anche per i minori italiani che saranno accolti all’Albero della macedonia, a patto che la comunità non si strutturi come un’isola felice, ma rimanga in stretto contatto con il territorio di appartenenza e con la realtà sociale e culturale italiana. Assume poi per noi un rilevante significato educativo anche il fatto di trovarsi a vivere all’interno di famiglie che sperimentano tra loro vicinanza solidale e relazioni comunitarie.